312^: che non diventi un vizio…

omone è ritornato sabato, dopo tutta la settimana in trasferta a lucca, e a me è mancato parecchio…poi vabbè, quando è entrato invece di volargli in braccio mi sono nascosta dietro una tenda, lui mi è passato vicino di 10cm e non se n’è reso, ed ha cominciato a cercarmi per casa con espressione perplessa (80mq compreso garage et balcone…) per poi vedermi lì inchiodata dalle risate…ecco, che non si dica che con lui mi annoio! chiacchiere, aggiornamenti, doccia, riposo, gran cena al cantone con chiacchiere di diverso livello, e rientriamo a casa per oltre mezzanotte, dove gli mostro un video molto interessante per ogni uomo etero, ovvero come divertire la partner in modo corretto e quindi con sicuro successo, e cercando il relativo per lui, constatiamo che non c’è…vabbè…che insomma c’è sempre da imparare, ecco…che anche chi dice di essere un gran amatore, ma chi glielo ha detto? sicuro di non poter far meglio, eh?? ecco, anche di questo abbiamo parlato, a cena, che il lambrusco andava giù bene ed eravamo gli unici nella saletta interna che io ho sempre freddo…la domenica il cielo è strano, due siti meteo sono in netto contrasto tra loro, sentiamo fratellone che pure è perplesso, e partiamo, sicuri di non patire caldo! a toscanella io, che ero lanciata, sono cupa e pensierosa, il cielo è orribile, di sicuro dove dobbiamo andare noi piove, quindi anche se non prendiamo l’acqua, la strada è…mmhh…uff…dovevo rompere le balle quando era il momento! comunque, siamo daccordo che ci troviamo con fra’ e antagonista al distributore a fontanelice, e dopo un ritardo di 30 minuti li chiamiamo per scoprire che fratellone ha completamente rimosso il luogo d’incontro e ci aspettano dietro l’angolo da quei 30 minuti! quindi tutti puntuali ma nel posto sbagliato…partiamo e la strada è una pozzanghera dietro l’altra! il che mi irrigidisce alqualto, sono concentrata non per andare bene ma per non cadere, il che mi crea tensione, che mi succhia energia, e che mi impedisce di svegliarmi…sulla raticosa incontriamo altri amici coraggiosincoscienti come noi, si scende assieme, io sono lentissima, addormentata, non ho per nulla caldo, c’è pure vento, insomma, che mazzo ci faccio io qui?? poi alle 15, quando ormai siamo vicino a casa, esce un sole da cuocersi, ed io sento l’addetto al meteo che sghignazza felice di questa simpatica presa per il culo…stiamo con fra’ e antagonista un po’ a casa nostra, poi anche loro se ne vanno per altri lidi, i loro, e noi rimaniamo sul divano a cronicare finchè io vado direttamente a letto; mi risollevo alle 20 con l’idea di fare due passi, sennò l’encefalogramma concavo non me lo toglie nessuno, e mentre siamo in giro per il paese a me salta di mangiarmi una piada…no, una pizza…verdure, magari…cooosa?? pizza con crema di zucca e salvia??? quella! voglio quella!! omone prende quella con zucca-grana-balsamico, e la divoriamo, seguita da caffè et limoncino…ooohhh, ora si ragiona! stamattina è partito di nuovo, ed io vorrei sempre + avere un paio di gatti a farmi compagnia, che le tarme del cibo, uscite direttamente da una confezione sigillata di riso basmati, non sono così allegre come vorrebbero far credere! oggi mi sono trascinata tra cucina,spesa,lavatricestendinovaporella, chat, e stasera spero ci sia qualcosa in tv sennò potrei impazzire!!

312^: che non diventi un vizio…ultima modifica: 2009-06-22T19:00:40+00:00da marijena
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “312^: che non diventi un vizio…

Lascia un commento