352^: fine e inizio

mi sa che ormai la stagione centaura sia belleffinita, e siamo riusciti pure a fare un giro con le moto appena gommate, wow! è stata l’ultima domenica mite, ci siamo intutati, colazione, “mah…l’appennino per me, tra foglie e temperatura…mah” e si va verso il mare, con l’intenzione di fare una sorpresa alle rispettive famiglie: alla mia è riuscita, alla sua no, non c’era nessuno! comunque, sono ovviamente piaciute ai miei, le bestie nuove, e soprattutto piace che io me la senta meglio e più gestibile…incontro con ducatisti della bassa al lago, dove c’era il disastro di centauri devastati dalla chiusura di stagione, resa ancora + triste dal “bar del centauro” chiuso per fine contratto d’affitto, che neanche un caffè sono riuscita a prendermi (e ancor peggio, non c’era un bagno che fosse uno, nelle vicinanze…a casa me la sono portata! che col freddo è una prova jedi, nientemeno!), ma tra risate e battute il pomeriggio è andato via veloce…ovviamente ero l’unica motomunita, e ciò ha fatto sì che all’accensione un piccolissimo drappello si formasse attorno a noi 2 (che stavamo partendo per farci gli 80 noiosissimi km fino a casa) con lo spettacolo mio braccata da ducatistagricolo che, tappando gli scaldabagno della 696 (leggi terminali delle marmitte) tentava di farla spegnere come già gli riuscì con l’hornet (ed io fessa che non me n’ero resa e già temevo che non andasse per ragioni variamente serie! ch’agh jena…), ma con l’unico possibile esito di farmi ribaltare perchè stava spingendo con una grazia da ariete, che l’agricolo l’è un bell lott…poi nel mezzo ci sono state cene, incontri dopo aaaanni di lontananza, tante cose che tuttosommato rendono meno grigio quest’autunno che si sta comportando molto bene, direi…e il clou fu quando, per sommi capi, ho conosciuto colei che per me rappresenta la vendetta trasversale, ovvero la persona che ha preso il mio posto nella mia ex-miniera e che ora dimostrerà che sa il fatto suo, ed io, seduta sulla sponda del fiume, osservo i cadaveri dei miei nemici che passano…ah, tra le altre cose, tutto il mio ambaradàn metabolico si potrebbe chiamare “iper-reattività pancreatica agli zuccheri” e lo scoprirò con esami appositi, che mostreranno se il mo simpatico pancreas, al ricevimento di una molecola di zucchero, ne produce mille di insulina, e poi tirerò le somme…nel mentre non devo as-so-lu-ta-men-te consumare zuccheri nelle ore serali, pena tachicardia, nervosismo, cervello a mille, insonnia, mazzi vari…vabè, ci aggiorniamo, eh!

352^: fine e inizioultima modifica: 2009-11-02T17:41:00+00:00da marijena
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento