362^: conflittando

è mattina presto, e il mio orologio biologico mi sveglia come se dovessi andare al lavoro, maledizione a lui…mi rigiro nel letto, attenta a non attentare all’appena ritrovata quasi-salute del mio trapezio, ma mi rompo in sveltezza quando comincio ad attorcigliarmi nel piumone, così me ne vo’ in cucina, che nel mentre la fame mi ha assalito…toast, quello fatto da me, con speck, the aromatizzato al caramello (anche se non si sente ‘na cippa), caffè macchiato (quello della moka lo devo macchiare, sennò mi fa propriamente schifissimo, pare acqua…), ed inizio a organizzarmi la giornata…dopo poco giunge omone, oggi a casa in convalescenza per virus-lampo intestinale, che spero non mi attacchi, e, visto che è abbastanza in forma, gli “suggerisco” cosa poter fare per aiutarmi…quando rincaso dall’abituale seduta di spesa alla lidl, lo metto all’opera, e un nervosismo serpeggiante mi tramuta l’espressione da serena, ad impegnata, fino a stronza, e da lì non ci esco fino alle 17.20…ho voluto fare troppe cose, mi sono davvero innervosita un sacco, e quello che doveva essere il mio giochino finale, la sparabiscotti, si tramuta in una questione privata tra me e lei, dove vinco io con riserva; i biscotti li ho fatti con la bocchetta per i riccioli di panna, per intenderci, e,complice una teglia che ha perso l’antiaderenza, quelli venuti da dio a forma di fiorellini, li ho totalmente sbriciolati tentando di staccarli dalla suddetta maledetta leccarda dei miei coglio.i…no, non è vero che sono stata nervosa fino “alle”, lo sono ancora, porcamiseria…poi guardo fuori e c’è una nebbia che mi pare di essere ritornata nella bassa ferrarese, dove puoi non vedere la fine del cofano della tua auto stando al posto di guida, e l’auto è una fiat 500…l’inverno mi sta uccidendo, mi sento in una sorta di depressione da mancanza di raggi solari e di bicilindrico…soprattutto la seconda…mi sento anche freddissima nel quotidiano, rido meno, sono spesso imbronciata, che se volessi fare la figa mi donerebbe assai, ma siccome figa non lo sono, sembro semplicemente un pupazzo incazzato, tipo “cucky la bambola che uccide”, senza lentiggini e con un taglio di capelli decisamente migliore…non ho neanche un libro da leggere, li ho a lavorare, e quello che mi ero portata a casa l’ho finito ieri mattina…insomma, inverno del piffero, o finisci o comincio io con gli antidepressivi!

362^: conflittandoultima modifica: 2010-01-18T17:31:00+00:00da marijena
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento