232^: il postino suona solo una volta

che destino infame, quando l’unica volta che qualcuno (leggi omone) è a casa e può ricevere direttamente nelle sue mani un pacco dalla gran bretagna, risparmiandomi la coda in posta, quel qualcuno (leggi omone) al suono del postino (che per l’occasione suona solo una volta), si trova impegnato (ed impossibilitato ad accorrere) sulla tazza…destino infame…

137^: il riposo nobilita

E’ venerdì mattina, sono a casa dal lavoro perchè un posto fisico di lavoro al momento non l’ho, grazie a 3 simpatici slavi con la fiamma ossidrica sul tetto (chissà se ci faranno un film, “gli slavi sul tetto”?); non dormo per niente bene così mi sveglio presto, con in mente l’idea di andare finalmente al mercato in centro Ferrara, … Continua a leggere

95^:fischiettando, giocherellando….

Bah, settimana lavorativa strana, tante disdette causa ritorno famigerato virus intestinale, quindi pomeriggi lenti, lenti, lenti…Il 22, venerdì, era il compleanno della mia mamma, un regalino glielo avevo già fatto (prodotti mangerecci artigianali, tipo marmellata di asparagi, di zucca e zenzero e di melone, in vasetti stupendi!), ma, io che la conosco da una vita (!), ho un lampo di … Continua a leggere

94^: De magna coglionitude

Della serie “te l’avevo detto io!” e “per i coglioni non splende mai la luce”, eccomi quì, protagonista scampata di una cosa talmente banale, lampante e quotidiana, che mi vergogno sinceramente di me stessa…I messaggi di avvertimento inviati dalle poste mi avevano quasi intasato la casella, io ne ho letto alcuni, poi sugli altri ho glissato, annoiata dalla ovvietà del … Continua a leggere

77^: w ebay!

Come da programma personale, mi presento in posta alle 10.30 per ritirare i miei 4 pacchi dalla thailandia o da non so dove, e c’è un mare di gente che sembra un concerto di Gigi d’Alessio a Napoli…il morale cala un pochetto, ma una delle impiegate mi vede con la cartolina e mi collega subito al monte-pacchi che devo ritirare, … Continua a leggere

76^:andamento lento, ultima parte…

E così, tra un cazzeggio, una colazione, e tanto relax, la settimana di ferie finisce in gloria…venerdì inizia con una colazione nella pasticceria della domenica, e da lì scaturisce la battuta “andiamo all’ikea”, poi tramutatasi in programma vero e proprio: alle 11.30 siamo là, incantati come al solito dalle geniali soluzioni inscenate, da come uno spazio del tipo “garage per … Continua a leggere